Decoro urbano, progetti comunitari e tutela dei più deboli: 5 (semplici) proposte per un bilancio più equo.

di Giovanni Dore.

L’approvazione del bilancio di previsione in un ente locale è opera tanto macchinosa, quanto importante. Per i consiglieri è molto difficile “metterci mano”, giacché l’impostazione proviene dalla giunta sulla base dei fabbisogni indicati dai vari uffici e gli stanziamenti vengo proporzionati all’importo dei trasferimenti che arrivano dagli enti sovraordinati (regione, stato, ecc.) e del regime di tassazione locale adottato.

Per un gruppo di due consiglieri, benché di maggioranza, è pressoché impossibile intervenire sull’impostazione di fondo del bilancio. Possiamo – come stiamo facendo – partecipare al dibattito ed esprimere le nostre valutazioni (quest’anno, come maggioranza, stiamo lavorando per spostare una parte delle risorse per ridurre la pressione fiscale, in particolare la tassa riufiuti e, per altra parte, per agire su tematiche strategiche, come la smart city, la pianificazione urbanistica e la programmazione comunitaria).

Come gruppo Sardegna Pulita, invece, ci siamo limitati a proporre delle soluzioni (economiche e utili) per migliorare la vita dei cittadini, il decoro urbano ed il reperimento di risorse quasi mai utilizzate dal ns.  Comune.

I ns. emendamenti sono 5 (contro gli oltre 7.200 presentati dai vari consiglieri !): eccoli nel dettaglio:

1) Al fine di stimolare lo sviluppo di una coscienza ambientale, si intende  istituire un fondo per l’acquisto di raccoglitori rifiuti (vetro, lattine, plastica) che in cambio rilascino monete, da posizionare in luoghi cittadini facilmente accessibili e ad alto flusso  di traffico antropico come parcheggi, centri commerciali e zone video-controllate. Stanziamento: € 20.000.

2) Si intende istituire un  fondo spese di istruttoria per la partecipazione a bandi o call di progetti comunitari, a seguito di proposta da parte di soggetti facenti parte di short list di esperti. Stanziamento € 20.000.

 3) Al fine di  incentivare la lotta al gioco d’azzardo si intende abbattere le imposte per i locali commerciali che dismettono le slot machine. Stanziamento: € 30.000 (una proposta analoga è stata fatta dal Consigliere Enrico Lobina, col quale si sta valutando di unificare l’emendamento).

4) Al fine di migliorare la qualità di vita degli anziani e disagiati , si intende istituire un  fondo per la consegna di farmaci a domicilio per anziani, malati cronici e persone disagiate. Stanziamento € 25.000.

5) Al fine di migliorare la vita degli animali e ridurre i costi a carico della collettività per il ricovero dei cani randagi presso le strutture pubbliche o convenzionate (c.ca € 1.100 euro/anno per ogni cane), si intende istituire un fondo per dare un contributo spese per la durata di un anno per ogni cittadino che adotterà un cane dal canile. Stanziamento € 30.000.

Ora confidiamo nel voto dell’aula per l’approvazione di queste misure e valutarne gli effetti.

(1074)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>