05/6/16

Cinque anni in Comune un grande privilegio, tanta fatica e impegno e … una promessa.

di Giovanni Dore.

Quando un mese fa ho iniziato il “viaggio nella memoria” del mio impegno civico ero pieno di sensazioni contrastanti: forze opposte e contrarie che mi spingevano verso decisioni diametralmente opposte.

Nell’ ultimo mese ho parlato con quasi tutti i coordinatori delle varie liste cittadine che mi hanno riservato parole di stima e la possibilità di correre con loro, profilandomi un futuro Continue reading

(2832)

04/30/16

Sa die, i Savoia ed il debito di coraggio da saldare con Giommaria Angioy.

di Giovanni Dore - Consigliere Comunale a Cagliari

La concomitanza della festa dimenticata di Sa die de sa Sardigna e delle manifestazioni contro i simboli cittadini dedicati ai Savoia, dovrebbero indurci ad approfondire qualcosa in più della nostra storia e della incapacità della società sarda di sapersi concretamente affrancare dalle indubbie vessazioni subite dalle dominazioni “forestiere” che proseguono fino ad oggi. Continue reading

(1537)

04/4/16

NUOVO STADIO DI CAGLIARI (il contesto e i “freddi” numeri)

di Giovanni Dore

Con un tempismo mirabolante (meno di due mesi dalle elezioni), arriva in Consiglio Comunale la proposta di delibera che riguarda la demolizione e ricostruzione dello Stadio Sant’Elia, con annessi spazi commerciale e servizi, da parte della Cagliari Calcio S.p.A.

Centinaia di pagine da esaminare e una nuova normativa da studiare (ed interpretare) in pochissimo tempo, per quella che, probabilmente, è l’opera pubblica più importante di Cagliari degli ultimi 40 anni Continue reading

(5708)

03/6/16

La casa alle banche: tra i divieti Costantino e l’astuzia di Maria Elena.

di Giovanni Dore -  (avvocato esperto di diritto comunitario)

Possiamo ascrivere a Costantino il Grande, nel IV secolo, il primo atto giuridico di tutela del “consumatore”. Atto talmente fulgido da esser giunto intatto fino al nostro codice del 1942, dopo esser stato recepito prima in quello giustinianeo e poi in quello napoleonico.

Si tratta del Continue reading

(1922)

02/24/16

Zedda, no ai partiti e ai personaggi per rivincere a tutti i costi.

di Giovanni Dore- consigliere comunale centrosinistra.

L’opinione di Giovanni Dore, consigliere comunale del centrosinistra: “Dico no al risiko della politica, per rivincere a tutti i costi non possiamo imbarcare personaggi che ad ogni elezione vogliono salire sul carro giusto. Poi la gente schifata rimane a casa. Spiegatemelo bene o questa volta a casa rimango anche io”.

Una cosa che non mi è mai piaciuta della politica è il risiko: due armate di qua, attacco alla Kamchatkca e bla bla … Nel 2011 una coalizione di sconosciuti, guidata da un semisconosciuto vinsero le elezioni di Cagliari per 3 motivi: avevano un buon programma, erano abbastanza giovani da conquistare i cittadini con il loro entusiasmo e, soprattutto, si contrapponevano a chi da 20 anni aveva gestito ogni tipo di potere politico. Continue reading

(686)

02/19/16

Appello Aipa: «Bisogna anche salvaguardare la biodiversità».

NUORO. Salvaguardare la biodiversità del suino di razza sarda. Questa la richiesta che il neo commissario dell’Aipa (associazione interprovinciale allevatori) di Nuoro e Ogliastra, Giovanni Dore, ha…

Salvaguardare la biodiversità del suino di razza sarda. Questa la richiesta che il neo commissario dell’Aipa (associazione interprovinciale allevatori) di Nuoro e Ogliastra, Giovanni Dore, ha inviato al presidente della Giunta regionale, Francesco Pigliaru, al responsabile dell’Unità di progetto per l’eradicazione della peste suina, Alessandro Demartini, e al commissario dell’Ente foreste, Giuseppe Pulina in una lettera in cui spiega i motivi per i quali bisognerebbe valutare con estrema attenzione gli interventi di depopolamento dei maiali. «C’è il rischio reale della scomparsa del suino di razza sarda – ha scritto Dore –. L’Unità di progetto ha iniziato il piano di depopolamento dei maiali allevati allo stato brado non registrati nell’anagrafe suina. È molto probabile che in questi gruppi che dovranno essere sottoposti a soppressione ci siano soggetti di grandissimo interesse per la conservazione Continue reading

(567)

02/3/16

Ospedali Marini è l’ora delle scelte (coraggiose).

di Giovanni Dore.

Non passa giorno che gli esponenti politici, di vario livello, rilascino dichiarazioni sulle possibilità di ri-utilizzo del vecchio Ospedale Marino, che invece giace sulla spiaggia dei cagliaritani come una ferita aperta, simbolo dell’ignavia e della lentezza che troppo spesso caratterizza l’agire della macchina pubblica. Continue reading

(1469)

01/26/16

Commissariata l’Associazione allevatori.

L’Aia nazionale ha respinto il ricorso, mentre ha ritenuto regolari le elezioni. In città oggi arriva l’avvocato Dore.

NUORO. L’Aia (associazione italiana allevatori) ha nominato il commissario che oggi dovrebbe prendere possesso dell’ufficio di via Alghero e gestire l’Associazione interprovinciale allevatori Nuoro-Ogliastra fino a nuove elezioni. Il provvedimento risale al mese di maggio, ma i vertici nuoresi dell’associazione avevano fatto opposizione affidando le loro ragioni all’arbitrato, come previsto dallo statuto, facendo così scattare la sospensiva. Nell’opposizione inviata Continue reading

(526)

01/14/16

L’asse trasversale per salvare le low cost.

Un coro di voci che va da destra a sinistra: l’Unione Europea non è un ostacolo per trattenere Ryanair. Tutti d’accordo tranne l’assessore dei trasporti. Il fronte degli interventisti è trasversale e riesce ad unire due ex governatori (su sponde opposte) come Renato Soru e Mauro Pili. Per entrambi non ci sono dubbi: l’Europa non impedisce di riproporre il modello di aiuti ai vettori low cost messo in piedi in passato dall’aeroporto di Alghero.

Anche Giovanni Dore, consigliere comunale di Cagliari (prima con l’IDV ora con Sardegna Pulita) e avvocato esperto di diritto comunitario, lo ripete da tempo: ” quel sistema può essere riproposto”. Dore suona la sveglia anche per il Consiglio Regionale: ” Potrebbe intervenire certamente. Inanzitutto modificando la Legge 10, quella partorita durante la scorsa legislatura per sostenere i voli low cost, adeguandola ai nuovi orientamenti comunitari”.

Per evitare che le iniziative delle Regioni vengano bollate come “aiuti di Stato”, bisogna adottare alcuni accorgimenti: “il sostegno pubblico non è illegittimo nel momento in cui c’è un ritorno economico. Se ho gli strumenti per dimostrare che di fronte a una determinata spesa ho un beneficio superiore in termini economici, l’Europa consente Continue reading

(551)