Dore: pagamenti ABBANOA, TASSA OCCULTA DA 900 MILIONI PER I SARDI.

“Quando è che la società ABBANOA prevederà moderne modalità di pagamento delle bollette (r.i.d., carta di credito, bonifico, ecc. ?)” – “ci si è resi conto che l’attuale modalità “paleozoica” con bollettino postale, grava sugli utenti per 1,30 euro a bolletta ?”

E’ questo il succo di una interrogazione che il Consigliere Giovanni Dore (Sardegna Pulita), ha presentato al Sindaco Zedda, insieme al

collega Ferdinando Secchi. “In questi giorni ho ricevuto le lamentele di numerosi cittadini ed imprese relative ai pagamenti delle bollette di Abbanoa – precisa Dore – in quanto è consentito il pagamento solo attraverso bollettino postale e “solo eccezionalmente, in caso di smarrimento del bollettino postale premarcato” attraverso bonifico postale o addebito su conto postale o carta di credito “.

“Alla data del 2012 – prosegue Dore – gli utenti della società Abbanoa (partecipata tra gli altri dal Comune di Cagliari), aveva 710.950 utenti. Ebbene, considerando che ognuno riceve almeno una bolletta all’anno, l’obbligo di procedere al pagamento con bollettino postale costa alla comunità sarda oltre 900.000 euro. Ciò senza considerare gli ulteriori costi per coloro che procedono alla rateizzazione o il caso in cui la società procede a richiedere acconto e saldo.”

“Ora – conclude il consigliere cagliaritano – mi auguro che il Sindaco intervenga nei confronti dell’attuale organo amministrativo della società nell’interesse degli utenti, privati ed imprese già gravati dai disagi dell’ enorme burocrazia, che non devono essere obbligati a spendere tempo e denaro per effettuare pagamenti che potrebbero tranquillamente essere effettuati gratuitamente con un click”.

INT. (Dore) – Pagamenti abbanoa 10.09.2014 > (LEGGI)

(2083)

4 thoughts on “Dore: pagamenti ABBANOA, TASSA OCCULTA DA 900 MILIONI PER I SARDI.

  1. lunedì, 15 settembre 2014
    Abbanoa, internet è una chimera: “Paghi online solo se perdi il bollettino”
    http://www.sardegnaoggi.it/Cronaca/2014-09-15/26300/Abbanoa_internet_e_una_chimera_Paghi_online_solo_se_perdi_il_bollettino.html

    Abbanoa, impossibile pagare online: “solo se perdi il bollettino”
    Dore: “Questa modalità ‘paleozoica’ con bollettino postale, grava sugli utenti per 1,30 euro a bolletta”
    Autore: Redazione Casteddu Online il 15/09/2014 12:51 – See more at: http://www.castedduonline.it/cagliari/centro-storico/17205/abbanoa-impossibile-pagare-online-solo-se-perdi-il-bollettino.html#sthash.CUgvJNzd.dpuf

  2. L’Unione Sarda 16 settembre 2014
    Interrogazione «Abbanoa deve accettare anche le carte di credito»

    Abbanoa rifiuta i pagamenti delle bollette tramite Rid bancario, carte di credito e bonifico, costringendo gli utenti a utilizzare «la modalità paleozoica del bollettino postale, che grava sul cittadino per 1,30 euro per ogni bolletta». Lo sostiene in un’interrogazione al sindaco il consigliere di Sardegna pulita Giovanni Dore, insieme al collega Ferdinando Secchi.
    «In questi giorni ho ricevuto le lamentele di numerosi cittadini e imprese relative ai pagamenti delle bollette di Abbanoa», precisa Dore, «che consente solo eccezionalmente, in caso di smarrimento del bollettino postale premarcato, di saldare la fattura attraverso bonifico postale o addebito su conto postale o carta di credito. Nel 2012», prosegue Dore, «gli utenti di Abbanoa (partecipata tra gli altri dal Comune di Cagliari) erano quasi 711mila. Considerato che ognuno riceve almeno una bolletta all’anno, l’obbligo di procedere al pagamento con bollettino postale costa alla comunità sarda oltre novecentomila euro».

  3. http://www.sardegnaoggi.it/Cronaca/2014-09-15/26307/Abbanoa_Presto_nuovi_servizi_per_pagare_online.html
    Sardegna Oggi lunedì, 15 settembre 2014
    Abbanoa: “Presto nuovi servizi per pagare online”

    La replica di Abbanoa ai consiglieri comunali di Cagliari Giovanni Dore e Ferdinando Secchi (Sardegna Pulita) sulle difficoltà di pagamento delle bollette: “I metodi di pagamento sono tanti, stiamo inoltre implementando il servizio di domiciliazione”. Per Cagliari e Sassari già utilizzabile lo ‘sportello online’.

    CAGLIARI – Dopo che in Consiglio comunale i consiglieri di Sardegna Pulita hanno sollevato il caso sulle difficoltà di pagamento online delle bollette idriche, Abbanoa replica. “Possediamo diversi metodi di pagamento, dai bollettini postali fino all’utilizzo delle carte di credito”.
    L’azienda ha poi fatto sapere che è stato implementato il servizio di domiciliazione, che conta già più di diecimila utenti in tutta l’isola. Il servizio permette di addebitare direttamente l’importo da pagare sul proprio conto corrente bancario alla data della sua scadenza. Questo permetterà, secondo Abbanoa, di evitare perdite di tempo negli sportelli postali. “Richiederla è semplice, basta compilare il modulo allegato alle bollette in emissione e presentarlo alla propria banca”.

    Il servizio è al momento disponibile su tutte le utenze a eccezione di quelle dei Comuni di Cagliari e Sassari per le quali sarà attivato nei prossimi mesi. Sulle utenze delle due città è in corso la migrazione dei dati sulla nuova piattaforma informatica del servizio idrico integrato che già permette agli utenti cagliaritani e sassaresi di accedere al servizio dello “sportello online” dal sito aziendale http://www.abbanoa.it.

    In alternativa alla domiciliazione si può pagare tramite i bollettini precompilati e bonifici bancari, sul sito delle Poste.it e con carta di credito. Inoltre Sono allo studio ulteriori metodi di pagamento agevolati che potranno essere attivati appena sarà operativa la nuova piattaforma informatica del servizio idrico integrato.

  4. finalmente parte il pagamento con domiciliazione

    Abbanoa, ecco la campagna “Paga facile”
    Niente deposito cauzionale per chi attiva la domiciliazione bancaria o postale

    Autore: Redazione Casteddu Online il 30/10/2014 15:08
    http://www.castedduonline.it/sardegna/campidano/18202/abbanoa-ecco-la-campagna-paga-facile.html

    Abbanoa, ecco la campagna “Paga facile”
    Fai la domiciliazione delle bollette? Non paghi il deposito cauzionale. Abbanoa lancia la campagna “Paga facile” incentivando l’utilizzo di metodi di versamento alternativi al tradizionale bollettino postale.

    Per venire incontro alle esigenze economiche delle famiglie e delle imprese, l’iniziativa prende le mosse dalla ridefinizione dei depositi cauzionali da parte dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI). Sono una forma di garanzia richiesta ai clienti al momento dell’attivazione di un’utenza. Servono a coprire eventuali insolvenze che, in caso contrario, peserebbero sulla totalità degli utenti che pagano regolarmente. I depositi sono già previsti da diversi gestori non solo di servizi idrici, ma anche nei campi della telefonia, energia elettrica, gas e così via.

    Per quanto riguarda la Sardegna, Abbanoa ha ereditato una miriade di “variazioni sul tema” da parte dei precedenti gestori del Servizio idrico integrato. C’erano Comuni o Gestori che già richiedevano il deposito cauzionale, altri soltanto in parte o per niente.

    L’Aeegsi, a livello nazionale, ha di recente ridefinito il pagamento del deposito cauzionale. Per ogni Ambito ha indicato anche le tariffe sui depositi: per la Sardegna sono principalmente 55,39 euro per le utenze domestiche residenti, 64 euro per le domestiche non residenti e 132,24 per le non domestiche e così via per altre tipologie d’utenze minori. Nei prossimi giorni gli importi saranno richiesti esclusivamente ai clienti che non hanno mai versato il deposito cauzionale o a chi l’ha versato parzialmente: in questo caso sarà richiesta la differenza.

    Abbanoa esenta chi attiva la domiciliazione bancaria e postale. Il deposito cauzionale è fruttifero: quindi, in caso di cessazione del contratto, viene restituito maggiorato degli interessi legali. Sono esenti anche le famiglie a basso reddito per le quali viene applicata la tariffa agevolata “No Tax”.

    La domiciliazione bancaria e postale può essere richiesta compilando il modulo allegato alle bollette spedite a casa. Dovrà essere presentato compilato al proprio istituto di credito. I clienti potranno regolarmente controllare i consumi fatturati attraverso la bolletta cartacea che continua a essere inviata prima della scadenza, ma anche tramite il sito aziendale http://www.abbanoa.it dove è presente una sezione apposita: “fatture online”. Alla data di scadenza della bolletta, gli importi da pagare vengono addebitati sul proprio conto corrente bancario.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>