Zedda, no ai partiti e ai personaggi per rivincere a tutti i costi.

di Giovanni Dore- consigliere comunale centrosinistra.

L’opinione di Giovanni Dore, consigliere comunale del centrosinistra: “Dico no al risiko della politica, per rivincere a tutti i costi non possiamo imbarcare personaggi che ad ogni elezione vogliono salire sul carro giusto. Poi la gente schifata rimane a casa. Spiegatemelo bene o questa volta a casa rimango anche io”.

Una cosa che non mi è mai piaciuta della politica è il risiko: due armate di qua, attacco alla Kamchatkca e bla bla … Nel 2011 una coalizione di sconosciuti, guidata da un semisconosciuto vinsero le elezioni di Cagliari per 3 motivi: avevano un buon programma, erano abbastanza giovani da conquistare i cittadini con il loro entusiasmo e, soprattutto, si contrapponevano a chi da 20 anni aveva gestito ogni tipo di potere politico.

Oggi possiamo dire che i risultati sono stati buoni, non eccellenti come tutti noi speravamo, ma comunque positivi per la città. Abbiamo mancato alcuni obiettivi (in primis la gestione dei rifiuti e la valorizzazione del patrimonio immobiliare), ma la città è in netta trasformazione in tutti i luoghi identitari ed è visibilmente più gradevole e vivibile. A giugno lo sarà ancor di più.

Adesso il rischio è quello di non tenere i piedi per terra, di voler trovare un modo di (ri)vincere a tutti i costi, con le alchimie piuttosto che non con i progetti, la correzione dei (non pochi) errori commessi e la sostituzione di alcuni soggetti mediocri che hanno avuto ruoli guida in (troppi) ambiti.

Insomma dare il meglio di noi, ambire a risultati più ambiziosi, coinvolgendo pure persone più entusiaste e più capaci di noi.

Ecco, io rispetto tutte le idee, le persone e le loro storie. Ma mi spiegate qual è il senso di coinvolgere partiti e personaggi che ad ogni elezione cercano di accordarsi con i (presunti) vincitori ed il cui unico merito “civico” è quello di un pacchetto di voti che (puntualmente) si compensano con quelli della gente che, schifata, rimane a casa ?

Spiegatemelo bene, perché altrimenti, a casa, ci rimango anche io.

su CASTEDDU ONLINE

(686)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>