Sardegna pulita con Giovanni Dore

La mia esperienza politica e professionale mi ha spinto a candidarmi per contribuire attivamente alla trasformazione delle infrastrutture materiali e immateriali delle quali la Sardegna è più carente.

Credo fermamente che continuità territoriale, fiscalità di vantaggio insieme ad una politica energetica innovativa siano le precondizioni necessarie per superare i limiti imposti dall’insularità.

La tutela dell’ambiente e della cultura, la valorizzazione delle produzioni locali saranno invece le carte vincenti per creare occupazione e benessere alle future generazioni.

Per questo motivo mi batterò nel nuovo Consiglio Regionale: affinché questi ed altri diritti fondamentali vengano restituiti al popolo sardo.

Giovanni Dore

il mio programma elettorale >>

(1325)

2 thoughts on “Sardegna pulita con Giovanni Dore

  1. sì, caro Giovanni Dore, un bel post di propag elettorale, non c’è che dire. un po’ pochino, forse. Non trovi? Nulla di nuovo rispetto alle tipiche proposte spiattellate a vanvera dai soliti quattro opportunisti in odore di poltrona. cosa vorresti comunicare di originale? un nuovo nominativo da inserire nelle liste dei furbetti in odore di carrierismo partitocratico? Come tutti gli altri ti guardi bene dal toccare i settori in cui rinnovare significa ‘pestare calli influenti’, o minare il sistema di sfruttamento delle risorse della comunità. Uno di questi settori è la sanità, in cui ci vorrebbe assai poco a legiferare per escludere i grandi casati ( ) che predano senza sosta risorse pubbliche. Mai sentito parlare di convenzioni per l’erogazione di servizi? Inoltre Il tuo programma non accenna minimamente alla questione della responsabilità politica e alla necessità di deliberare nuove norme per la limitazione dei mandati e delle retribuzioni . Ma forse non ti interessa proprio perché il tuo scopo è solo quello di imporre nuovi volti come il tuo in un sistema logoro e scricchiolante come quello a cui sono arpionati gli interessi dei partiti. Sul marciume del complesso vigente non dici, o forse non sai dire una sola parola. Facci capire.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>